giovedì 12 settembre 2013

Sugoli d'uva

Finalmente si vendemmia la poca uva che la grandine ci ha lasciato. 
Radunati amici e parenti si stacca l'uva dai tralci e la si porta alla pigiatrice che schiaccia i chicchi, facendone uscire il mosto che verrà lasciato nel tino per la fermentazione.
La ricetta di famiglia è molto semplice per il "budino d'uva".
Si prende del mosto d'uva appena pigiata, filtrato e messo in una pentola aggiungendo quattro cucchiai di farina per litro di mosto. 
Far cuocere a fuoco basso, avendo cura di mescolare in continuazione,  lasciate bollire per almeno due minuti e versatelo nelle coppette.
Mmmmhh!  che bontà! 

4 commenti:

  1. Bravo Fernando, ti consoli con quello che è rimasto! Ciao e buona giornata amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Cerco sempre di seguire i tuoi consigli ciao amico.

    RispondiElimina
  3. Sì! sempre allegria e positività. ciao

    RispondiElimina

Rispetto il punto di vista altrui.
GRAZIE per la vostra visita. FerMala